La Sanificazione – SanificaItalia

La Sanificazione

L’igiene è il fondamento della nostra vita

Le norme igieniche fondamentali sono le prime che ci vengono insegnate quando siamo piccoli e da grandi facciamo ogni sforzo per ottenerla nelle nostre case ed aziende.

La nostra cultura ci ha insegnato che per essere considerata pulita, una superficie deve essere priva di sporco visibile come polvere, macchie, aloni. 

Ed una superficie sanificata? Si può dire che pulizia sia sinonimo di sanificazione?

No. La sanificazione è qualcosa che va molto più a fondo di della normale pulizia, ma che si basa su una pulizia perfetta per poter essere eseguita.

Richiedi una sanificazione

 

Sanificazione in Italia

Cos’è la sanificazione?

La sanificazione consiste in una serie di operazioni che hanno come obiettivo quello di rendere igienicamente sicuro un ambiente, un oggetto o qualsiasi altra cosa. La stessa parola sanificazione rende l’idea di rendere sano, salubre un luogo o una superficie.

La sanificazione richiede come operazione preliminare e necessaria una pulizia accurata che elimini ogni traccia di sporco visibile come polvere, grassi, liquidi, macchie mediante attrezzature specifiche, l’applicazione di prodotti detergenti e il risciacquo.

Le operazioni che seguono la pulizia si svolgono invece per eliminare o ridurre in maniera notevole la presenza di virus, batteri, muffe, funghi, spore e protozoi.

La normale pulizia, anche con ottimi prodotti, non riescono ad abbattere notevolmente il rischio di presenza di organismi patogeni.
Per ottenere una santificazione efficace è fondamentale aver prima operato una pulizia completa e minuziosa del locale che sarà oggetto dell’intervento.

Chi può svolgere questa attività?

Per svolgere l’attività di sanificazione occorre essere iscritti alla camera di commercio con il codice Ateco n° 81.29.10 – Servizi di disinfestazione.
Il codice include tutti i servizi di disinfezione e disinfestazione di edifici, navi, treni, aeroplani eccetera oltre a servizi di fumigazione.

Credito di imposta sulle prestazioni di sanificazione

A causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus, l’art.64 del Decreto Cura Italia ha disposto per il 2020 un credito d’imposta a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi, per incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro.

Il decreto prevede un rimborso pari al 50% delle spese sostenute e documentate (fino ad un massimo di 20.000 euro) per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio dal virus COVID-19.

La tua impresa effettua sanificazioni?

Inseriscila Gratis


Quando fare la sanificazione?

Nei primi mesi dell’anno 2020 si parla moltissimo di sanificazione e di interventi mirati a difendere la salute di lavoratori e clienti di aziende contro il Coronavirus Covid-19. Sono stati effettuati e saranno effettuati molti interventi ad hoc, ma non dimentichiamo che per essere davvero efficace la Sanificazione non dovrà essere un intervento una tantum, da effettuarsi in condizioni di emergenza, ma è necessario pianificare una serie di trattamenti regolari durante tutto il corso dell’anno.

Quello che è successo quest’anno ci ha insegnato che lasciare al caso l’igiene di un’abitazione privata, di un’azienda o di un ente pubblico è un errore che non vogliamo più ripetere: si può ricorrere alla Sanificazione anche in caso di emergenze sanitarie, ma la sua efficacia nel corso del tempo dipenderà dal prevedere azioni precise, costanti e ordinarie.

Si concorderà insieme all’operatore la modalità e i periodi migliori per effettuare la sanificazione dell’ambiente indicato.


Come si effettua la sanificazione?

Dopo un’accurata pulizia del locale si passa alla sanificazione vera e propria. In cosa consiste? 

La sanificazione di un ambiente, interno o esterno, avviene tramite l’emissione di agenti chimici o altre tipologie di prodotti in base al luogo o superficie da sanificare, che elimineranno gli agenti patogeni (spore, batteri, virus) presenti nel locale. Non è una semplice pulizia, ma agisce ancora più radicalmente nella lotta a virus e batteri.

La tipologia di intervento verrà scelta in funzione dell’ambiente e della superficie da sanificare.

Durante la sanificazione deve essere prestata la massima attenzione a oggetti e macchinari che molte persone toccano ogni giorno come maniglie, scorrimano, portoni, pomelli, tastiere di PC, mouse, schermi touch, ed altri apparati tecnologici o macchinari.

metodi sanificazione

Chi dovrebbe farla?

Uno dei punti principali del Protocollo d’Intesa siglato il 14 marzo 2020 da Sindacati ed imprese in accordo con il Governo Italiano prevede la necessità da parte di tutte le imprese di provvedere alla sanificazione delle postazioni di lavoro e delle aree comuni.

 

Sanificazione aziende

Aziende

La sicurezza dei lavoratori e dei clienti è un obiettivo prioritario per qualsiasi tipologia di azienda. Tutte le industrie con particolare attenzione a mense, spogliatoi e bagni, oltre a capannoni, magazzini e depositi, dovrebbero effettuare la sanificazione, durante l’apertura o prima della riapertura.

Sanificazione uffici

Attività commerciali e Uffici

Sono inclusi ristoranti, pizzerie, bar e aziende di somministrazione di cibi, alberghi e tutte le altre strutture ricettive, palestre, centri benessere con particolare attenzione a mense, spogliatoi, bagni, studi professionali, centri di formazione e in generale tutti gli uffici pubblici e privati.

Sanificazione autobus

Mezzi pubblici

Si tratta di luoghi affollati e spesso non troppo grandi in cui la possibilità di contaminazione potrebbe essere particolarmente alta, come tram, treni, autobus e traghetti, ma anche taxi e pulmini.

Sanificazione parco giochi

Luoghi pubblici e privati aperti al pubblico

Alla riapertura questi luoghi dovranno essere pronti per accogliere utenti, spettatori e studenti in condizioni di massima sicurezza: parchi gioco per bambini, biblioteche, luoghi di culto, centri commerciali, cinema, teatri, scuole, università e asili.

Sanificazione condomini

Condomini

La necessità di proteggere i condomini è evidente in qualsiasi periodo dell’anno, e soprattutto in questi momenti gli spazi comuni dei condomini possono essere particolarmente pericolosi, con una speciale attenzione ad ascensori, porte, portoni e maniglie, spazi comuni come piscine, giardini condominiali, scale e corrimani.

Sanificazione studi dentistici

Strutture sanitarie pubbliche e private

Indispensabile la sanificazione in ambienti in cui operano medici e chirurghi, come studi medici, studi dentistici, studi veterinari, laboratori di analisi, ospedali, cliniche private, ospizi e case di riposo.



Tecniche di sanificazione


Ozono

Vapore

Disinfettanti

Aerosol a secco

Sanificazione con ozono

La sanificazione ad ozono è un metodo ecologico che sfrutta il naturale potere disinfettante di un gas molto conosciuto agli amici dell’ambiente: l’ozono. 

Le caratteristiche specifiche di questo gas rendono la sanificazione assolutamente sicura per ogni tipo di ambiente e su ogni tipo di oggetto, anche sui cibi e l’acqua. Anche l’aria trae beneficio da questo trattamento perché viene purificata dagli allergeni che rendono la vita difficile a molte persone particolarmente sensibili a pollini, acari e polveri.

Questo trattamento è in grado di:

  1. inattivare i virus ed eliminare in una percentuale che arriva oltre al 99% batteri, funghi, lieviti, muffe, funghi e acari
  2. eliminare i cattivi odori come fumo, odori derivanti dalla traspirazione, dalla cottura di cibi, da una cattiva conservazione degli stessi, dalla presenza di animali, ecc.
  3. essere efficace anche nei punti più nascosti delle case e aziende: è un gas in grado di penetrare ovunque, molto meglio dei prodotti chimici usati tradizionalmente per la sanificazione
  4. purificare acqua e condotte in cui l’acqua passa come serbatoi e canali dell’aria condizionata
  5. essere usato per la potabilizzazione dell’acqua
  6. essere utilizzato senza alcun danno su oggetti, tessuti e attrezzature
  7. essere completamente sicuro per la salute dell’uomo, dei nostri amici animali, dell’ambiente 

 

Cos’è l’ozono?

L’ozono è un gas naturale composto da tre atomi di ossigeno dei quali due compongono stabilmente la molecola e uno è in grado di staccarsi da essa per interagire con altre molecole. Il suo naturale potere ossidante e la sua naturale instabilità lo rendono ideale come disinfettante e sbiancante infatti già nel XVII secolo veniva utilizzato per la disinfezione di sale operatorie e strumenti chirurgici.

 

Quali ambienti e oggetti possono essere trattati con l’ozono?

Risposta semplice: tutto. L’ozono non provoca alcun danno a oggetti, macchinari, tessuti: il fatto che sia utilizzato da anni per la sterilizzazione di acqua, derrate alimentari ed aria fa comprendere che il suo utilizzo non abbia effetti sulla salute umana.

 

 

Sanificazione con vapore ad alta temperatura

Il vapore è una soluzione semplice, ecologica ed efficace per la sanificazione degli ambienti dal momento che è in grado di arrivare in ogni angolo, anche quelli più lontani e difficili da raggiungere.

 

Perché utilizzare il vapore per sanificare e dove si può utilizzare?

Il vapore è dotato di un forte potere igienizzante in grado di eliminare virus e batteri ed altri agenti patogeni al 99% ed è assolutamente ecologico, non richiedendo l’uso di alcun tipo di prodotto chimico. È quindi ideale per essere utilizzato anche in luoghi destinati alla produzione o somministrazione di cibi e bevande (come ristoranti, aziende alimentari, bar, ecc.) o in centri benessere e palestre dove c’è un costante afflusso di persone.

Per la sua natura il vapore ad alte temperature può essere utilizzato anche per la sanificazione di abitazioni private anche in presenza di bambini, anziani o animali e anche all’interno delle cucine senza preoccupazioni. La sanificazione a vapore rappresenta inoltre un ideale metodo per igienizzare aree e tessuti particolarmente sensibili come moquette, tappezzeria, tende, poltrone, divani, materassi e cuscini, apparecchiature, attrezzi.

I macchinari utilizzati generano vapore ad alta pressione e sono quindi ideali anche ai fini del risparmio idrico.

 
 

Sanificazione con disinfettanti virucidi erogati con nebulizzatori

La nebulizzazione di disinfettanti virucidi consente di igienizzare in modo efficace e veloce ambienti particolarmente grandi. Il prodotto nebulizzato in miliardi di micro particelle è in grado di agire in pochi secondi eliminando batteri e virus.

È un metodo ideale per sanificare anche mezzi, merci e qualsiasi oggetto sia presente all’interno dell’ambiente in cui avviene al sanificazione. 

 
 

Sanificazione con aerosol a secco e disinfettante

Questo tipo di sanificazione è utilizzata per ambienti particolarmente delicati in cui il rischio di contaminazione è particolarmente alto o in luoghi in cui ci sono materiali di pregio come tappeti, arazzi, tessuti delicati, pelli, quadri, ecc. L’aerosol secco di disinfettanti specifici è in grado di penetrare ovunque e disinfettare contro virus e batteri senza bagnare e rovinare in alcun modo gli oggetti presenti. 

 

Trova la ditta che fa per te su SanificaItalia!

top